Vai a sottomenu e altri contenuti

Passaggi di proprietà - autentiche

Per autenticare la firma sugli atti di vendita dei veicoli, il venditore deve redigere l'atto di vendita sul retro del Certificato di Proprietà, nel riquadro T, indicando i dati dell'acquirente (cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo, codice fiscale) e il prezzo di vendita.
In caso di procuratore, tutore o legale rappresentante di società, deve essere presentato anche l'atto che autorizza alla firma (procura, visura camerale, ecc.).

Con l'autenticazione della firma presso l'anagrafe, il passaggio di proprietà non è completato in quanto occorrerà chiedere la trascrizione, previo pagamento della relativa imposta, e l'aggiornamento del Certificato di Proprietà recandosi ad uno STA (Pubblico Registro Automobilistico, Ufficio Motorizzazione, Automobile Club o studi di consulenza automobilistica - agenzie pratiche auto) pertanto, rivolgendosi direttamente ad uno STA (sportello telematico dell'automobilista) si può oltre che autenticare la firma anche espletare l'intera pratica del trasferimento di proprietà.

Tutte le informazioni relative al passaggio di proprietà o a casi particolari sono disponibili nel sito dell'ACI al percorso: Al servizio del cittadino/Guida pratiche auto/Passaggio di proprietà

Requisiti

-

Costi

-1 marca da bollo da euro 16,00 da produrre dall'interessato, come sopra; - euro 0,52 per diritti di segreteria.

Normativa

art. 7 del D.Lgs. n. 223 del 4 luglio 2006 come convertito in Legge n. 248 del 4 agosto 2006.

Documenti da presentare

Occorre portare una marca da bollo di euro 16,00 da apporre sull'atto al momento dell'autentica della firma ed esibire un documento d'identità in corso di validità.

Incaricato

-

Tempi complessivi

In tempo reale.
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto