Vai a sottomenu e altri contenuti

Rilascio delle liste elettorali

In base al'art. 51 del D.P.R. 23/3/1967 n. 223, così come modificato dall'art. dal comma 5 dell'art. 177, D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, gli atti relativi alla revisione semestrale delle liste elettorali sono sempre ostensibili a chiunque; inoltre le liste elettorali possono essere rilasciate in copia per finalità di applicazione della disciplina in materia di elettorato attivo e passivo, di studio, di ricerca statistica, scientifica o storica, o carattere socio-assistenziale o per il perseguimento di un interesse collettivo o diffuso.

L'articolo 177 del D.Lgs. n. 196/2003, al comma 5, ha sostituto integralmente il quinto comma dell'art. 51 del citato d.P.R. n. 223/67, prevedendo che le liste elettorali possono essere rilasciate in copia non più a ''chiunque'', come nella originaria formulazione, ma ''per finalità di applicazione della disciplina in materia di elettorato attivo e passivo, di studio, di ricerca statistica, scientifica o storica, o carattere socio-assistenziale o per il perseguimento di un interesse collettivo o diffuso''.
L'articolo 51, quinto comma, del d.P.R. n. 223/1967, come sostituito dall'articolo 177, comma 5, del D.Lgs. n. 196/2003, ricollega il rilascio di copia delle liste elettorali a specifiche finalità ivi definite, non includendo, per contro, la possibilità di vendita o di ogni altro utilizzo con fini di profitto, invece contemplati nell'originaria versione dell'articolo in questione.
Le finalità che legittimano il rilascio delle liste elettorali, oltre che motivate nei sensi di cui sopra, devono essere proprie del richiedente e, ove si tratti di un ente o di un'associazione, devono essere coerenti con l'oggetto dell'attività di tale organismo.

Si pone inoltre in evidenza come l'abrogazione dell'art.177 del d.Lgs. n.1962003 da parte dell'art. 27, comma 1, lett. c), n. 3), D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101, non abbia comportato l'abrogazione dell'art.51, c.5, del d.P.R. 223/1967, in quanto, secondo l'orientamento espresso dalla Corte costituzionale con la sentenza n. 13 del 24 gennaio 2012 in via generale la reviviscenza non è ammessa. Deve escludersi la visione dell'ordinamento come stratificato, ovvero composto da strati di norme che si sono succedute nel tempo le quali «pur quando abrogate, sarebbero da considerarsi quiescenti a sempre pronte a ridiventare vigenti.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: SERVIZIO AMMINISTRATIVO
Referente: Marina Melis
Indirizzo: Via Roma 173, 08047 Tertenia (NU)
Telefono: 0782908020  
Fax: 078293009  
Email: m.carrus@comunetertenia.it
Email certificata: amministrativo@pec.comunetertenia.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto